1 ANNO

Carissime famiglie

L’Arcivescovo card.Angelo  Scola  ha  proposto autorevolmente  a tutta  la nostra  Chiesa Ambrosiana  alcune  linee  comuni  riguardo  al percorso dell’Iniziazione Cristiana.
Lasciamo a   lui   la   parola: “Che   cosa   intendiamo   per   Iniziazione Cristiana?  Quale  significato  dobbiamo  attribuire  a  questa  espressione?
L’Iniziazione Cristiana è “l’introduzione e l’accompagnamento  di  ogni persona all’incontro personale con Cristo nella comunità cristiana”, ovvero lo sviluppo del dono della salvezza accolto da ciascuno nella fede della Chiesa. Ogni parola ha qui il suo peso: l’essenza della Iniziazione Cristiana è l’incontro personale con il Cristo vivente, esperienza viva di attrazione  nella  potenza  dello  Spirito  Santo  che  precede  e  fonda  ogni conoscenza  dottrinale  e  ogni  scelta  morale;  tale  incontro  avviene nella comunità  cristiana,  luogo  vitale  e soggetto  educante  dei  credenti  in cammino;  avviene,  inoltre,  secondo  la  modalità  specifica dell’introduzione e dell’accompagnamento, cioè in un arco di tempo ben definito e secondo una pedagogia della fede che è propria della Chiesa stessa. In questo cammino di introduzione e di accompagnamento alla vita di fede hanno un posto di assoluta rilevanza i Sacramenti.” In  questo cammino  non  potrà  mancare  l’attenzione  all’esperienza di ciascun  singolo  ragazzo,  l’impegno  educativo  dell’intera  comunità cristiana  in  tutte  le  sue  componenti  e soprattutto un convinto  e  fattivo coinvolgimento dei genitori.
L’Arcivescovo ha disposto un cammino su quattro anni così definito:
-un  primo  anno (normalmente  corrispondente  alla  II  elementare) fortemente  centrato  sulla  formazione  dei  genitori.  Lungo l’anno, la domenica   pomeriggio   secondo   un   calendario   proprio   di   ogni parrocchia verranno  proposti  cinque  momenti  di  formazione  per  i genitori.  In  quelle  stesse  date  saranno  invitati  a  partecipare alla Messa del mattino con i bambini , i quali nel pomeriggio vivranno un momento  di  catechesi  e  di  gioco  loro dedicato. I bambini quindi  in questo primo anno non faranno il catechismo settimanale -un  secondo  anno (normalmente  corrispondente  alla  III  elementare) in  cui  i  bambini  faranno  catechismo un  pomeriggio  alla settimana. Ai  genitori  sarà  chiesto  di  partecipare durante l’anno ad alcuni momenti di formazione e approfondimento -un  terzo  anno (normalmente  corrispondente  alla  IV  elementare)  in cui  i  ragazzi  faranno  catechismo un  pomeriggio  alla settimana.  Ai genitori sarà chiesto di partecipare durante l’anno ad alcuni momenti di formazione. Durante quest’anno i ragazzi riceveranno in Quaresima il sacramento della Riconciliazione e nel Tempo Pasquale (maggio) il sacramento dell’Eucarestia (Prima Comunione)-un  quarto  anno (normalmente  corrispondente  alla  V  elementare)  in cui  i  ragazzi  faranno  catechismo un  pomeriggio  alla settimana.  Ai genitori sarà chiesto di partecipare ad alcuni momenti di formazione e  confronto. Terminato l’anno, i  ragazzi  riceveranno  il  Sacramento della Cresima. Il  cammino  di  fede  comunitario  è  opportuno  che  si  svolga  nella propria  parrocchia  di  riferimento,  dove  la  Domenica  si  partecipa alla Messa.
Infatti il punto qualificante dell’esperienza di fede –come ha evidenziato l’Arcivescovo – è l’incontro personale con Cristo, il quale è vivo nella comunità cristiana soprattutto nel sacramento dell’Eucaristia. Quindi la  Santa  Messa  viene  prima  ancora  del  catechismo e  alla Messa un cristiano partecipa sempre anche quando non c’è il catechismo. I  moduli  d’iscrizione  al  cammino di  fede  comunitario possono  essere  ritirati in  Santuario, in oratorio  di  via  Wagner o  sul  sito  web . Sul  modulo  troverete  le  indicazioni sulla consegna dell’iscrizione (entro metà ottobre) e sulle date degli i ncontri di quest’anno.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Download (PDF, 308KB)